Sunday, January 26, 2020
Home / Focus  / Graphic Design Trends 2020. Le tendenze della grafica tra conferme e sorprese

Graphic Design Trends 2020. Le tendenze della grafica tra conferme e sorprese

Il 2020 si avvicina ormai ed è tempo di guardare ai trend nel campo del graphic design che si affermeranno maggiormente l'anno prossimo, tra conferme e sorprese. Noi ne abbiamo individuati cinque

I trend per il 2020

Il 2020 ormai si avvicina ed è tempo di guardare ai trend nel campo del graphic design che si affermeranno maggiormente l’anno prossimo, tra conferme e sorprese.

 

Noi ne abbiamo individuati cinque, che elenchiamo in ordine assolutamente casuale. Sono i più importanti secondo il nostro parere, anche se in realtà il discorso si potrebbe tranquillamente ampliare fino ad includere almeno il doppio di quelli menzionati. In effetti quello della grafica è un mondo a cui molti settori guardano con interesse, dalla moda all’home design & interior solo per citarne un paio e, indubbiamente, è qui che nascono le tendenze che si affermeranno nei mesi e anche negli anni successivi.

Tipografia Maxi

Il 2019 ne ha visto solo un timido inizio, ma il 2020 sembra essere l’anno della definitiva consacrazione della tipografia maxi in ogni senso. A cominciare dalla dimensione del lettering che sarà oversize e costringerà i designer a spezzare le parole e andare oltre i bordi della composizione.
Non solo, le lettere si animeranno, si arricchiranno anche di elementi decorativi, fiorendo letteralmente per dare maggiore risalto al testo e sostituendo in parte o del tutto la funzione che dovrebbe spettare al visual, in una fusione straordinariamente creativa. Dove non troveremo lettering elaborato infine, di sicuro questo sarà enorme in termini di spessore. Bold contro thin insomma.

© Jamie Clarke
Kelmscott Bakehouse K - © Jamie Clarke - Guarda su Behance

Maschere di testo

Le maschere con le immagini hanno visto il loro affermarsi già qualche anno fa, specie nel layout del ritratto con il paesaggio, ma data la tendenza del lettering bold, sarebbe un errore non considerare questa come una linea che in effetti, andando ad evolvere un concetto grafico già esplorato, sembrerebbe proiettarsi nel 2020 verso un trend del tutto autonomo, maturo e indipendente rispetto a quello della tipografia maxi.

mask
NatGeoWild. Global Rebrand - © Giarri / Marco Salemi | Guarda su Behance

Realismo 3D/Profondità

Si potrebbe pensare che la tendenza 3D abbia già raggiunto il suo apice nel 2019 ma, considerando le opportunità delle moderne tecnologie e le potenti capacità dei principali software aggiornati (vedi le novità Adobe) certamente stiamo andando incontro ad un potenziamento più che a un ridimensionamento del trend. Per questo il 3D specie nel web e specialmente combinato con altre tecniche come la fotografia o gli oggetti bidimensionali ha ancora moltissimo da dire.

real3D
Monsters - © Jungmin Ryu | Guarda su Behance

Superfici metalliche

Sembrava rappresentare un’esperienza già archiviata e invece, incredibilmente l’uso di materiali metallici nella progettazione grafica è tornato ad essere ultra trendy per l’identità del marchio e il design del prodotto. Con una preferenza netta per l’oro, su fondo nero e opaco. Molti brand hanno scelto di caratterizzare così le proprie linee che si ispirano al lusso e, quando sono abbinate a trattamenti emboss monocolore esprimono il massimo della ricercatezza.

FELETTI – Christmas Chocolates Collection - © Happycentro Design Studio | Guarda su Behance

Forme geometriche

In contrapposizione al processo che vuole il lettering farsi più articolato, un nuovo trend vede il disegno di soggetti e figure andare incontro ad una geometrizzazione, una apparente semplificazione che nella realtà costringe il designer ad uno sforzo tutt’altro che banale, alla ricerca di una forma il più realistico possibile seppure definita solo da elementi geometrici elementari. Il risultato? Da restare a bocca aperta. 

geometric
The Big Lebowski Illustration - © Simona Merlini | Guarda su Behance

falasconi@ilas.com

Il primo ricordo di un regalo di compleanno è la scatola di colori a tempera ricevuta da mia zia. Chiaramente destinato ad una carriera che contemplasse il disegno e la grafica, dopo gli studi artistici e una specializzazione in Art Direction e Grafica Pubblicitaria sono entrato in ILAS in cui ho ricoperto diversi incarichi fino a diventare Art Director Senior. Appassionato di arte, cucina, fotografia e curioso viaggiatore ho già visitato letteralmente mezzo mondo e, sull’altra metà, ho le idee piuttosto chiare sul programma.

Review overview