Friday, December 6, 2019
Home / Libri  / Paul Rand, Thoughtes on design. Postmedia Books

Paul Rand, Thoughtes on design. Postmedia Books

Dietro l'indiscussa bravura del designer si cela la complessità della persona che prova a raccontare il suo mestiere attraverso riflessioni, pensieri, osservazioni cariche di intuizioni geniali e assolutamente condivisibili

Paul Rand, Thoughts on design

Paul Rand, pseudonimo di Peretz Rosenbaum è stato uno dei più grandi graphic designer del mondo e nell’arco della sua interessantissima carriera ha progettato corporate identity per alcune delle più importanti aziende, tra cui IBM, Westinghouse, UPS, NeXT.

L’aspetto più interessante a mio parere riguardo Paul Rand non è tanto nella sua produzione, indiscutibilmente di valore, ma nel percorso personale che lo ha portato a diventare il grande designer che oggi acclamiamo. Una lettura che consiglio è Thoughtes on Design, in questa edizione fedele all’originale del 1947 e comprensiva di cambiamenti fatti dallo stesso Rand nel 1970, che ci aiuta a capire molto della sua personalità rendendo il racconto del design una storia affascinante.

 

Versione italiana dell’edizione commemorativa curata da Chronicle Books (2014) del famoso libro del designer Paul Rand pubblicato a New York nel 1947. Edizione fedele all’originale del 1947 e comprensiva di cambiamenti fatti dallo stesso Rand nel 1970, questa del 2014 – nata per commemorare quello che sarebbe stato il suo centesimo compleanno – presenta l’illuminante prefazione del designer Michael Bierut: «un manifesto, una chiamata alle armi e una squillante definizione di ciò che fa diventare bello il bel design».

Scheda tecnica

  • Copertina flessibile: 96 pagine
  • Editore: Postmedia Books; 1 edizione (22 settembre 2016)
  • Collana: Postmedia Books
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8874901658
  • ISBN-13: 978-8874901654

Acquista su amazon.it

Acquista su Hoepli

Acquista su IBS

ibs

Edizione in inglese e francese

falasconi@ilas.com

Il primo ricordo di un regalo di compleanno è la scatola di colori a tempera ricevuta da mia zia. Chiaramente destinato ad una carriera che contemplasse il disegno e la grafica, dopo gli studi artistici e una specializzazione in Art Direction e Grafica Pubblicitaria sono entrato in ILAS in cui ho ricoperto diversi incarichi fino a diventare Art Director Senior. Appassionato di arte, cucina, fotografia e curioso viaggiatore ho già visitato letteralmente mezzo mondo e, sull’altra metà, ho le idee piuttosto chiare sul programma.

Review overview