Saturday, October 19, 2019
Home / Focus  / OFFF Kiev – La intro dell’evento ispira e suggestiona la creatività

OFFF Kiev – La intro dell’evento ispira e suggestiona la creatività

Anche quest’anno l’evento artistico OFFF prende il volo verso una nuova meta. La intro realizzata dai ragazzi di Kiev, ci mostra cosa vuol dire essere creativi e saper ispirare!

Di festival sulla computer grafica ne esistono molti al mondo, ma pochi sono quelli incentrati principalmente sull’uso creativo e sulle idee legate al medium. Uno di questo è l’annuale evento OFFF.

OFFF nasce  nel 2001 a Barcelona, come una semplice conferenza sulle arti creative. Dopo ben 18 anni, si è invece sviluppato nel tempo anche come festival itinerante, incentrato sull’arte e le sue miriadi di forme espressive. Una conferenza di due giorni, con workshop, attività e performance, nonché grandi nomi contemporanei della grafica ed arte in generale.

Divenuto in questo senso un importante meeting annuale, per i talenti di tutto il mondo, non vi sono eventi migliori di questi per entrare in contatto con altre personalità creative sparse qua e la nel mondo.

L’edizione del 2019 si è svolta da pochi giorni a Kiev, capitale dell’Ucraina, ed hanno presenziato ad essa numerose compagnie e nomi del mondo degli effetti speciali come le compagnie The Mill e B-Reel e personalità  del mondo della grafica e dell’arte visiva come Joshua Davis, Ricardo Gonzalez e Paloma Rincon.

Durante la manifestazione si sono susseguite letture, incontri, esibizioni, performances e seminari, incentrati tutti sull’estro artistico più che sul comparto tecnico.

In occasione di ognuno di questi incontri annuali, sparsi per il mondo, gli organizzatori di OFFF, affidano la realizzazione dei video di presentazione dell’edizione corrente, ad artisti della scena locale.

Eccovi quindi il video realizzato quest’anno da Eugene Pylinsky e Eugene Lekh, artisti ucraini estremamente creativi, che basano il loro lavoro interamente sulle arti digitali, sfruttando 3D e motion graphic.

Video Intro di Presentazione all'evento OFFF Kiev 2019 - Realizzato da Eugene Pylinsky e Eugene Lekh

l bello di queste due personalità artistiche è indubbiamente l’insieme di scelte visive e grafiche estremamente personali e chiare che rendono questo video una piccola perla visiva.

Considerando poi che l’intero video è stato il frutto dell’opera di due soli artisti… tanto di cappello!
Dal punto di vista realizzato i due Eugene hanno utilizzato come software di computer grafica Cinema 4D, sfruttando poi per il rendering il motore di rendering Cycle 4D ed il sistema di creazione effetti particellari chiamato X-Particles.

Varie sono poi state le semplificazioni tecniche e pratiche per le realizzazioni.

Molti dei modelli che si vedono in scena, praticamente tutti i characters, sono ad esempio scansioni 3D di persone, acquistabili da tutti su internet. Altri modelli invece, quelli della navicella, sono frutto di semplici operazioni di modellazione ed istanza degli strumenti di cinema 4D. Per non parlare infine delle animazioni sempre dei character, quasi tutte estremamente semplici e realizzate tramite deformatori che molte volte non tengono conto della vera struttura anatomica. Questo però non vuole togliere nulla all’effetto realizzato finale, che ha dalla sua, una perfetta esecuzione e messa in opera di una idea visiva.

Estro e applicazione in un connubio perfetto ed evocativo. Cosa volere di più?

Per vedere altri lavori di Eugene Pylinsky e Eugene Lekh, potete visitare i loro rispettivi account Behance agli indirizzi:  https://www.behance.net/pylik e https://www.behance.net/lv_426

pontolillo@ilas.com

Fu quando avevo 5 anni che scoccò la scintilla per la grafica 3D. L'uscita di Toy Story, film cult della Pixar, fu l'inizio del mio interesse per la nascente grafica in CGI. Dapprima nacque l'amore mai tramontato per il disegno, fu poi il tempo della grafica in 2D. Infine, diciottenne, approdai alla grafica tridimensionale, stregato dalle possibilità di poter raccontare e di ricreare qualsiasi cosa desiderassi. Dopo due anni ho iniziato a lavorare come 3D generalist, specializzandomi infine come Lighter TD, Concept artist e professionista Autodesk.

Review overview