Tuesday, July 23, 2019
Home / Focus  / RD-Textures – Il futuro del 3D è sempre più realistico con questo tool

RD-Textures – Il futuro del 3D è sempre più realistico con questo tool

Christoph Schindelar ha creato per i grafici 3D tutto il mondo una collezione spettacolare di texture ad alta definizione. A voi la collezione irrealisticamente realistica di RD-Textures!

L’immagine che vedete in copertina… beh non esiste! E’ tutta frutto di un rendering, creato ad hoc utilizzato delle texture iper-realistiche, ottenute tramite scansione, realizzate da RD-Textures. Ma per la vera meraviglia, aspettate di vedere il filmato qui sotto!

RD-texture è l’abbreviazione di “Real Displacement Textures” ed è stata creata da Christoph Schindlear, per la necessità di avere superifci scannerizzate piene di dettaglio per i sui lavori in computer grafica.

Dal momento che non riusciva a trovare scansioni della qualità che desiderava, ha iniziato a crearle da solo.

Dopo due anni passati a scannerizzare e a vendere queste texture meravigliosamente dettagliate, ha fatto partire un processo vero e proprio di Brand Identity e organizzazione aziendale.

Così dopo ulteriori 6 mesi di lavoro, è partito lo shop online vero e proprio di RDTextures .

Ripercorrendo i primi passi di Real Displacement Textures ed i motivi posti dietro la base della creazione e dell’idea di questa azienda, Christoph ricorda: “ Originariamente ho creato le textures solo per lo scopo di utilizzarle nelle mie produzioni.

Uno dei miei campi preferiti è la creazione di landscape e ambienti, cosa che richiede una immensa quantità di distribuzione di oggetti 3d in uno scenario. Dal momento che lavoravo anche con il tracing e la fotogrammetria, ho iniziato a notare che potevo utilizzare scansioni di superfici come displacement invece che usarle oggetti scatterizzati, su diverse superfici.

A questo punto ho iniziato a sviluppare un workflow che mi permettesse di creare delle scansioni che potessero ripetersi sulla superficie delle mesh e non avere “seam” o tagli di ripetizione di texture.

RD-Textures Vol. 7 - Dimostrazione pratica dell'utilizzo spettacolare delle textures

All’inizio ho sperimentato con il software per la scansione digitale 123D catch di Autodesk, ma dopo poco sono passato a Agisoft Photoscan, che permette di controllare ogni parametro, ma il cui vantaggio maggiore è quello di poter allineare differenti scansioni per produrne una più grande.

Il principale svantaggio è che Photoscan mangia una quantità di memoria enorme (alcune volte più di 100 GB).

Un ultimo consiglio: la qualità delle scansioni che realizzi dipende moltissimo dalla qualità delle foto delle tue fotografie. Al momento usiamo una camera con un sensore a 42,5 MP e un obiettivo a focale fissa 35 mm.

Il mio scopo e motivazione principale è quella di riuscire a fornire texture alla massima qualità possibile, indipendentemente da quanto difficile è il processo di sviluppo, ad un prezzo onesto. Dal momento che sono io stesso un artista, capisco le necessità di produzione.

Con le mie stesse produzioni, come artista, le RD textures mi hanno salvato un numero infinito di ore di lavoro, portando con se sempre risultati estremamente realistici.”

Un’altra delle importanti features delle RD-textures è la loro abilità di poterle usare come pennelli per scolpire e texturizzare un oggetto via painting.

“Uno dei principali obiettivi della CGI Industry è senza dubbio il realismo. Al momento ci sono nuovi sviluppi nell’ambito di differenti divisioni e azione che si occupano di texture streaming, permettendo ti di processare le immense quantità di informazioni previste dalla fotogrammetria. Nel contempo la qualità degli shaker e rendering engines sta migliorando rapidamente.

RD-Textures - Ulteriore dimostrazione della qualità di uno dei set di textures scaricabli

Senza parlare inoltre, delle soluzioni legate al VR, che divento sempre più popolari (Oculus Rift, Questo e Go, ne sono un esempio). Questo renderà possibile nel futuro, avere animazioni e scene così realistiche che adempio potranno essere impiegate dai futuri studenti per imparare la storia, visitando posti che non esistono nemmeno più. Più essere utilizzata per terapie mediche volte a combattere la paura delle altezze o altre fobie. Le possibilità sono infinite.”

Per maggiori informazioni sulle scansioni di RD-Textures, e scaricare qualche freebie,  potete visitare il sito relativo all’indirizzo: https://www.rd-textures.com/

Per visionare la pagina arstation personale di Christoph Schindelar : https://www.artstation.com/chris-3d

pontolillo@ilas.com

Fu quando avevo 5 anni che scoccò la scintilla per la grafica 3D. L'uscita di Toy Story, film cult della Pixar, fu l'inizio del mio interesse per la nascente grafica in CGI. Dapprima nacque l'amore mai tramontato per il disegno, fu poi il tempo della grafica in 2D. Infine, diciottenne, approdai alla grafica tridimensionale, stregato dalle possibilità di poter raccontare e di ricreare qualsiasi cosa desiderassi. Dopo due anni ho iniziato a lavorare come 3D generalist, specializzandomi infine come Lighter TD, Concept artist e professionista Autodesk.

Review overview