Wednesday, August 21, 2019
Home / Focus  / Marianna Yakimova ci mostra un 3D delicato ed evocativo

Marianna Yakimova ci mostra un 3D delicato ed evocativo

Marianna Yakimova è una artista russa autodidatta del 3D capace di mostrare con i suoi rendering, tessuti di una delicatezza e naturalezza senza pari. Scopriamo il suo metodo!

Marianna ha iniziato a lavorare in 3D mentre studiava design ed arte accademica alla Università di stato di Mosca.

Vedendo altri suoi coetanei essere già dei maestri delle arti digitali 3D, ha deciso di imparare da sola i software più comunemente usati nella CGI, per potersi mettere alla pari, imparando nel tempo 3DsMax, Vray, Zbrush, Ornatrix e Marvelous designer.

Questa sua ultima creazione, ben rende onore al risultato del suo percorso. Delicatezza, femminilità e naturalezza si fondono in un rendering (ed un vestito) estremamente morbido e realistico. Ma quali sono le fasi con cui ha sviluppato questo progetto? Scopriamolo con le sue stesse parole:”Ho iniziato con una mesh base, pre riggata, per poter mettere il personaggio in posa. Sono passata quindi a scolpire sulla forma base, con abbastanza dettaglio per permettermi di raggiungere accurate simulazioni di tessuto tramite Marvelous Designer.

Recentemente molte persone mi hanno chiesto perchè spendere così tanto tempo sui copri dei miei personaggi da momento che nessuno potrà vederli apparire sotto il vestito. E’ semplice: senza stabilire le forme corrette del corpo, il vestito non sarebbe in grado di scendere in maniera corretta sulle forme del corpo, cosa che alla fine renderebbe ili rendering definitivo, irrealistico.

Il vestito è stato creato utilizzando Marvelous Designer, dove ho scelto di impiegare carta modelli reali per il più alto realismo. Una volta felice per la resa della simulazione dei tessuti, ho continuato a perfezionare il modello, scolpendo dettagli extra in Zbrush.”

Nel contempo per non creare contrasto tra parti molto lavorate ed altre rimaste più grezze e non trattate, ha definito il viso della modella digitale.

Step di creazione dell'illustrazione di Marianna Yakimova

Con il modello chiuso, una accurata simulazione piena di dettagli e la faccia minuziosamente scolpita, Marianna Yakimova passa alla sua fase preferita: il Look Development

Per i tessuti usa un semplice preset, da una libreria di materiali di Vray. Il suo unico segreto è l’uso di una mappa di Fallo per lo slot Diffuse (noto in alcuni software di rendering come “base”).

Per ricreare un tessuto semitrasparente sulle maniche, il punto chiave è stato utilizzare diversi strati di tessuto trasparente uno sull’altro. In questo modo, usando differenti oggetti,  Marianna è stata capace di creare la complessità e la profondità di un tessuto vero.

Per le impostazioni di camera e di rendering, il motto dell’artista russa è stato “semplice è meglio”.

La post produzione è avvenuta direttamente in photoshop, manipolando la luce e le ombre attorno ai bordi del vestito per aiutarle a farli risaltare maggiormente nell’illustrazione finale. Un’altro suo “trick” è stato quello di usare colori saturi contro colori desaturi per attirare maggiormente l’attenzione sul vestito. Contrasto, luce e colori sono serviti tutti a direzionare lo sguardo dello spettatore verso il vestito, vero protagonista del rendering.

Marianna Yakimova gestisce in questo momento il suo studio di grafica 3D “3D art-studio Pompidou” che le ha permesso di entrare in contatto anche con molte aziende internazionali legate al mondo della computer grafica come la Ubisoft.

pontolillo@ilas.com

Fu quando avevo 5 anni che scoccò la scintilla per la grafica 3D. L'uscita di Toy Story, film cult della Pixar, fu l'inizio del mio interesse per la nascente grafica in CGI. Dapprima nacque l'amore mai tramontato per il disegno, fu poi il tempo della grafica in 2D. Infine, diciottenne, approdai alla grafica tridimensionale, stregato dalle possibilità di poter raccontare e di ricreare qualsiasi cosa desiderassi. Dopo due anni ho iniziato a lavorare come 3D generalist, specializzandomi infine come Lighter TD, Concept artist e professionista Autodesk.

Review overview