Monday, June 17, 2019
Home / Pubblicità  / Make America Great Again lascia spazio a Welcome to Canada

Make America Great Again lascia spazio a Welcome to Canada

UnravelHate - cosa succede se Make America Great Again lascia spazio a Welcome to Canada raccontato in un lungo commercial dalla canadese Zulu Alpha Kilo attraverso lo sguardo dei nuovi cittadini

Make America Great Again: il cappello viene scucito

Non c’è dubbio che dalla cerimonia degli Oscar di quest’anno siano stati lanciati dei segnali chiari: il miglior film, gli attori, la regia, la sceneggiatura, tutti questi premi sono andati ad artisti afroamericani, egiziani, messicani a differenza di quanto accaduto in tutti gli anni precedenti (tanto che nelle scorse edizioni non erano mancate polemiche e proteste per le discriminazioni).

A chi erano rivolti i messaggi? Basterebbe aver visto BlakKlansMan di Spike Lee (migliore sceneggiatura) per saperlo: Make America Great Again e America First sono gli slogan che continuamente vengono ripetuti dai membri del Klan, razzisti soprattutto verso gli afroamericani e gli ebrei.

Oggi questi stessi slogan* vengono ripetuti dal pulpito più importante degli U.S.A., ma sono sostenuti da un vento che soffia al di là dei confini statunitensi. Siamo diventati talmente familiari con queste frasi, che esiste addirittura un acronimo, MAGA, per pronunciarli più velocemente**.

È abbastanza preoccupante che cinquant’anni dopo, rispetto a problemi dei quali, pur essendo lontani dalla soluzione, potevamo dire che c’erano punti di non ritorno, cose che non avremmo mai più detto, pensato, tollerato, siamo invece tornati così indietro.

Sarà opportunismo quello di Hollywood? Probabile, ma non c’è dubbio che quanto più forte è la spinta retrograda, tanto più si sente il bisogno di una reazione.

Dopo questo lungo cappello, eccoci al commercial in questione: viene dal Canada, è opera di  Zulu Alpha Kilo, un’agenzia che negli ultimi anni ci ha fatto vedere tante belle cose e che è da tenere sott’occhio. Si chiama #UnravelHate, letteralmente Dipanare l’odio e usa un cappello come metafora della politica di immigrazione del Canada: non banalmente accogliere, ma di più, raccogliere tutte le energie e le speranze che vengono respinte dagli Stati Uniti e trasformarle in nuova linfa per il paese.

Un berretto con la scritta Make American Great Again viene dato a delle persone e si chiede loro di raccontare cosa MAGA rappresenti per loro, come li faccia sentire, che tipo di messaggio stiano ricevendo. Lo stesso cappello viene poi trasformato: la scritta viene scucita e con il cotone recuperato viene scritto un nuovo messaggio su un nuovo cappello WELCOME TO CANADA.

La reazione di queste persone ci racconta che saranno una risorsa preziosa per questo paese.

*slogan: Dal gaelico scozzese sluagh-ghairm ; propr. “grido di guerra”
**A Napoli siamo specialisti nell’arte di risparmiare energie e quindi siamo avanti anche in questo: KTM indica una bestemmia da anni ormai.

darialr@gmail.com

Copy dal 2002, content editor dal 2004, curiosa dal 1978. Una donna che ama la sintesi.

Review overview