Saturday, February 16, 2019
Home / Fotografia  / Mostra fotografica di Riccardo De Massimi: Il Cielo Oltre Gli Dei

Mostra fotografica di Riccardo De Massimi: Il Cielo Oltre Gli Dei

La mostra fotografica di Riccardo De Massimi, a cura di Barbara Martusciello, inaugura lo spazio espositivo della Stazione AV di Napoli Afragola. Onnipotenza e fragilità degli Dei sotto il cielo

Riccardo De Massimi, Il Cielo Oltre Gli Dei

Chi è Riccardo De Massimi

Classe 1960. Riccardo De Massimi vive la fase, come gran parte dei fotografi di questa generazione, dell’esperienza della fotografia analogica e della camera oscura.

È appassionato di storia dell’arte, in particolare di pittura e fotografia dei grandi autori.

Il suo lavoro di ricerca è improntato sulla conoscenza sottesa e antropologica dei valori umani attraverso i suoi viaggi nel mondo.

I miti di Riccardo De Massimi

Perfezione, Ego, Successo, Bellezza, Glamour… Non sono che alcune delle didascalie delle foto di Riccardo De Massimi nella sala espositiva inaugurata proprio con la sua mostra a cura di Barbara Martusciello, sabato 12 gennaio presso la stazione TAV di Afragola progettata dall’architetto Zaha Hadid. Didascalie essenziali che accompagnano il pubblico sul concept del lavoro distinguendo i valori attribuiti agli Dei ma che si chiudono in un contesto “terreno”.

Immagini che ritraggono statue ubicate a Roma tra l’EUR, il Foro Italico ed altri siti. Statue del ventennio fascista, per certi versi dai tratti futuristi e che si rifanno all’estetica dell’era classica.

La storia dell’umanità va avanti ma restano insite nell’Uomo quelle caratteristiche di idolatria, di adorazione, a volte di fanatismo, verso personaggi che siano essi Dei (nell’antichità), Dii (nelle odierne religioni), cartoons della Mattel o della Disney (per i ragazzini), un bue Apis, gatti (nell’antico egitto) o VIP, influencer e dintorni dei nostri giorni.

Non possiamo non avere riferimenti estetici, psicologici, sociali ai quali ispirarci per cercare di essere migliori o per coprire certi vuoti interiori.

Un individuo che ambisce all’evoluzione del proprio Io custodisce un proprio Pantheon nel cuore abitato da personaggi che lo guidano verso strade a lui consone in un processo di emulazione. Anche se a volte solo tentato.

Negli anni ’80 fiorirono le palestre di body-building. Il culto del corpo, della bellezza, della forza divenne uno status al quale molti non rinunciavano. Icone come Rocky e Arnold Schwarzenegger fomentavano stili di vita sani ma esteriori, ben lontani dal concetto mens sana in corpore sano dell’era latina che divenne poi una delle esaltazioni del ventennio fascista.

Negli anni ’80 ci fu in realtà la formazione delle basi della società dell’apparire fino all’apoteosi dei giorni nostri in cui i social hanno fatto (stanno facendo) il loro a botte di like acquistati a peso.

Il Cielo Oltre gli Dei
© Riccardo De Massimi

La fragilità degli Dei

Riccardo De Massimi ci riconduce, attraverso il suo racconto fotografico, in una riflessione sul culto degli Dei intesi in senso classico, parallelamente con quello contemporaneo mostrandocene le loro fragilità.

Una riflessione che nasce dall’osservazione dei personaggi del mondo dello spettacolo che hanno loro stessi bisogno di followers, like, notorietà per nutrirsene affinché non vengano dimenticati o obliati. L’amplificazione del brand stesso è il fine che giustifica l’Ego.

I riti di queste divinità vengono per lo più celebrati in TV, nelle pubblicità, nei social, nel cinema, negli stadi… come rinnovati sacerdoti di questo paganesimo contemporaneo, non fanno che ricordarci di coltivare il culto dell’estetica, del corpo, nella bellezza e nella giovinezza, di dedicare la nostra esistenza alla cura della salute.

Photoshop e filtri di App non fanno che appagare ulteriormente il conseguimento del successo.

Ma anche gli Dei dell’antico Olimpo avevano vizi e fragilità, erano perfettibili ed è su questo punto che la cultura del successo andrebbe approfondita, secondo Riccardo De Massimi. Perché un mito, un idolo, un eroe può essere molto più amato mostrando empatia con i propri seguaci (followers), rivelando anche le proprie fragilità.

Come uno sportivo che termina la propria carriera per doping, come un cantante macho che fa outing o un’attrice che dichiara di essersi ammalata.

Perché c’è un Cielo Oltre gli Dei, anche quelli monumentali ripresi da Riccardo De Massimi, un cielo spesso di un nero volutamente reso più profondo ad indicarne il dominio altissimo sulle loro esistenze.

Riccardo De Massimi | Il Cielo oltre gli Dei

Mostra fotografica a cura di Barbara Martusciello
Sala espositiva della Stazione AV di Napoli Afragola, 80021 Afragola (NA)
Dal 13 gennaio al 2 febbraio 2019

Orari: 08.00 – 22.00 – Ingresso libero

Il Cielo Oltre gli Dei
Spazio espositivo della Stazione AV di Afragola con fotografie di Riccardo De Massimi in occasione della sua mostra Il Cielo Oltre gli Dei

marco@photopolisnapoli.org

Diplomato in grafica pubblicitaria e fotografia all'I.S.A. Umberto Boccioni di Napoli. Sono il primo ad aver conseguito la laurea triennale del corso di Graphic Design presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli (Ottobre 2011). Fotografo professionista ho collaborato, tra l’altro, come free-lance negli anni '90 coi principali quotidiani nazionali fornendo immagini di spettacolo e attualmente con l'editoria specializzata in viaggio e turismo.
Organizzo eventi di arte partecipata relativi alla mia ricerca artistica Impossible Naples Project.

Review overview