Tuesday, October 23, 2018
Home / Focus  / Scripta volant. Un nuovo alfabeto per scrivere (e leggere) la pubblicità oggi

Scripta volant. Un nuovo alfabeto per scrivere (e leggere) la pubblicità oggi

La comunicazione è in continuo mutamento. Con "Scripta volant" Paolo Iabichino ha creato un nuovo abbecedario per imparare a scrivere una pubblicità migliore per tutti, a prescindere dai media che la ospitano

Scripta volant

Perché leggere questo libro

Come già accaduto in tutte le epoche, siamo di fronte all’ennesima trasformazione della comunicazione pubblicitaria e, se così non fosse forse dovremmo seriamente preoccuparci: cambiano le società, le idee, i valori, il profilo dei consumatori e la pubblicità, che ai consumatori si rivolge, non può che adeguarsi, pena l’auto annientamento.

In questo libro possiamo approfondire dove e come la comunicazione pubblicitaria è cambiata e, in alcuni casi scoprire anche il perché.

Chiunque abbia a che fare con la parola scritta sta attraversando una vera e propria mutazione genetica: la rivoluzione digitale ha scompaginato i palinsesti, sconfessato il marketing tradizionale e travolto i vecchi paradigmi dell’informazione, della pubblicità, della narrazione politica e d’impresa. È come se il nostro scrivere avesse perso la capacità di fissarsi, e una volta in rete le nostre parole smarrissero i propri riferimenti, volassero via, ormai prive di contesto, e si trasformassero in altro. Scrivere bene sembra non bastare più; oggi è fondamentale cambiare l’atteggiamento progettuale, e la grammatica dei social network può insegnarci una nuova sintassi. Con “Scripta volant” Paolo Iabichino ha creato un nuovo abbecedario della comunicazione, per imparare a scrivere una pubblicità migliore per tutti, a prescindere dai media che la ospitano.

ACQUISTA SU AMAZON

falasconi@ilas.com

Il primo ricordo di un regalo di compleanno è la scatola di colori a tempera ricevuta da mia zia. Chiaramente destinato ad una carriera che contemplasse il disegno e la grafica, dopo gli studi artistici e una specializzazione in Art Direction e Grafica Pubblicitaria sono entrato in ILAS in cui ho ricoperto diversi incarichi fino a diventare Art Director Senior. Appassionato di arte, cucina, fotografia e curioso viaggiatore ho già visitato letteralmente mezzo mondo e, sull’altra metà, ho le idee piuttosto chiare sul programma.

Review overview