Tuesday, March 31, 2020
Home / Social Media  / Social Eating – a cena con sconosciuti

Social Eating – a cena con sconosciuti

Il social eating è una delle ultime frontiere raggiunte attraverso i social network. In principio era la semplice condivisione delle passioni, dei gusti musicali e delle esperienze personali.

Il social eating è una delle ultime frontiere raggiunte attraverso i social network. In principio era la semplice condivisione delle passioni, dei gusti musicali e delle esperienze personali. Dopo è arrivata la condivisione della casa o di spazi abitativi privati – vedi Airbnb o Couch Surfing – e adesso? Adesso si condividono cene e pranzi a casa di sconosciuti attraverso l’iscrizione a piattaforme che gestiscono questa nuova pratica. Chi ospita decide il giorno, l’ora, i posti disponibili, il menù e il prezzo di partecipazione a persona. I costi, per la maggior parte delle volte, sono sostenibili e i fruitori sono persone curiose con la voglia di provare un pasto diverso dal solito e conoscere persone nuove ed interessanti. Anche in Italia, con un leggero ritardo rispetto ad altri paesi, diversi network offrono questo tipo di servizio. Eccone alcuni:

Gnammo

Tra case private, location speciali e ristoranti, l’offerta di gnammo copre diverse esigenze. La comunità degli gnammers è molto attiva e rende Gnammo uno dei social più utilizzati per questo tipo di esperienza.

New Gusto

Con una fitta rete di contributori che partecipano attivamente a votazioni e condivisioni di piatti e wishlist, sono tante le persone che offrono menù di ogni tipo a prezzi economici.

LetsLunch

Questa piattaforma connette istantaneamente persone con gli stessi interessi lavorativi. Non solo pasti, ma anche brevi incontri per un caffè in condivisione con chi fa lo stesso lavoro o è alla ricerca di una figura professionale specifica.

Home Eating Napoli

È un progetto che ruota attorno all’arte di accogliere, condividere e sperimentare nell’intimità delle più interessanti, stravaganti e raffinate dimore napoletane sparse in città. Basta selezionale la location e prenotare l’evento.

uraniacasciello@ilas.com

Scrivo. Da quando ho iniziato a scrivere sapevo che un giorno sarebbe stato il mio lavoro. Nel 2012 mi sono diplomata in Art Direction e Copywriting alla ILAS e ho frequentato il Master in Social Media e Web Marketing e il Corso Annuale in Fotografia Pubblicitaria. Scrivo per ILAS Magazine e ho collaborato con la scuola alla realizzazione di eventi come il Behance Portfolio Review al Pan di Napoli, l'ILAS Sonorized Exhibition e alcune mostre alla The Gallery Studio. I miei amori sparsi sono: i gatti, Parigi, Ernest Hemingway, la pizza, Batman, le gomme del ponte di Brooklyn, Labyrinth, Ritorno ad OZ, le maratone (di serie-tv e film) e David Bowie.

Review overview