Thursday, July 2, 2020
Home / Fotografia  / Sarah Meyohas, tra arte sociale e romantica natura

Sarah Meyohas, tra arte sociale e romantica natura

Sarah Meyohas è una giovane artista franco-americana di grande talento ed ambizione. La sua formazione la porta ad indagare con occhio critico sui fenomeni sociali con un forte impatto produttivo

meyohas

Sarah Meyohas è una giovane artista franco-americana di grande talento ed ambizione.

La sua formazione particolare (è laureata in relazioni internazionali e una specializzazione in finanza) la porta ad indagare con occhio critico sui fenomeni sociali e questo non può che avere un forte impatto sulla sua produzione artistica.
La sua opera Stock Performance, ospitata dalla 303 Gallery di New York, ha suscitato grande attenzione ed è stata recensita dai più importanti media internazionali. L’obiettivo di Meyoahs era quello di trasformare l’imprevedibile andamento dei mercati finanziari in arte dipingendoli su tela nel momento esatto in cui le fluttuazioni si manifestavano. Un suo recente progetto, “Cloud of Petals” è ancora più ambizioso. Nato da un’ispirazione onirica, si tratta di una composizione intricata, incentrata su più di 10000 petali di rose separati a mano da sedici uomini, collocati in stazioni individuali disposte secondo uno schema preciso all’interno di una spaziosa sala ispirata ai colori bianco-grigio-nero di Josef Albers. Ciascuno di questi sedici uomini ha poi scelto il petalo più bello di ogni rosa, che è stato poi immortalato. Un documentario girato con una particolare pellicola da 16mm segue ogni fase del progetto.  Nella serie “Speculations” sono sempre i fiori i protagonisti assoluti, questa volta riflessi in specchi che creano tunnel senza fine e rifrazioni in cui è piacevole perdersi.

uraniacasciello@ilas.com

Scrivo. Da quando ho iniziato a scrivere sapevo che un giorno sarebbe stato il mio lavoro. Nel 2012 mi sono diplomata in Art Direction e Copywriting alla ILAS e ho frequentato il Master in Social Media e Web Marketing e il Corso Annuale in Fotografia Pubblicitaria. Scrivo per ILAS Magazine e ho collaborato con la scuola alla realizzazione di eventi come il Behance Portfolio Review al Pan di Napoli, l'ILAS Sonorized Exhibition e alcune mostre alla The Gallery Studio. I miei amori sparsi sono: i gatti, Parigi, Ernest Hemingway, la pizza, Batman, le gomme del ponte di Brooklyn, Labyrinth, Ritorno ad OZ, le maratone (di serie-tv e film) e David Bowie.

Review overview