Thursday, August 16, 2018
Home / Focus  / Dal 24 aprile a Milano Photofestival 13th: innovazione, conoscenza, storia

Dal 24 aprile a Milano Photofestival 13th: innovazione, conoscenza, storia

Continuiamo a segnalarvi i Festival di Fotografia più interessanti che si svolgono in tutta Italia, con la ferma convinzione che seguire questo tipo di eventi apre la mente e proietta gli spettatori nella contemporaneità.

Irvin – La vita quando sei bambino, 2015 – New York, NYC SALT

È già partito a Milano PhotoFestival, con la direzione artistica di Roberto Mutti.

PhotoFestival è diventato, negli anni, uno degli appuntamenti più espressivi del panorama culturale milanese, crescendo costantemente e proponendo nuovi spunti di riflessione agli operatori e agli appassionati del mondo della fotografia.

La 13a edizione di Photofestival è promossa da AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging – con il sostegno dell’Unione Confcommercio e della Camera di Commercio di Milano.

Il comitato organizzativo ha deciso di dedicare l’edizione 2018 a “Innovazione Conoscenza Storia”.

Si parlerà, cioè di tre elementi che caratterizzano la realtà e il futuro della città che ospita il festival: la tensione verso il nuovo a qualsiasi livello, lo sforzo di approfondimento culturale e scientifico, ma anche il forte legame con l’eredità storica.

La formula è quella vincente ormai consolidata: una proposta fotografica di alto livello – che come sempre comprende autori affermati, professionisti di alto livello ma anche esordienti – distribuita nell’arco di due mesi e collocata in gallerie e spazi espositivi tradizionali, negli spazi nuovi aperti in questi anni e in luoghi coinvolti per l’occasione.

Oltre che nei luoghi prestigiosi di Milano che tradizionalmente ospitano le mostre e che chiamiamo i ‘Palazzi della Fotografia’.

Photofestival 2018 è costituita da ben 165 mostre fotografiche diffuse per tutta la città e aperte in più di 100 sedi come musei, biblioteche, luoghi istituzionali ma anche gallerie private e librerie, offre al suo pubblico mostre fotografiche ma anche workshop, seminari e incontri con autori.

Il catalogo del Festival, stampato in italiano e inglese, distribuito negli spazi espositivi e nei luoghi più importanti della diffusione culturale milanese, la promozione presso i media di più larga diffusione e la presenza nel web e nei social, sono gli strumenti che sapranno dare il giusto rilievo alla qualità dell’offerta fotografica che caratterizzerà la primavera milanese.

info@federicacerami.it

Mi chiamo Federica Cerami, vivo a Napoli e mi occupo di fotografia e di arteterapia. Mi sono laureata in Architettura a Venezia con una tesi su “Il ruolo della fotografia nella lettura del territorio urbano”. Ho conseguito un diploma in Arteterapia scegliendo di specializzare i miei studi nella Fotografia Terapeutica. Insegno critica fotografica ad utenze diversificate, curo mostre di fotografia, organizzo eventi fotografici e conduco laboratori di arteterapia. Guardo alla fotografia cercando sempre di conoscere il“mondo”dell’autore; mi interessa l’aspetto comunicativo della fotografia, perché è l’elemento fondante del processo fotografico che va ben oltre le questioni tecniche. Mi piace pensare che la fotografia lasci una impronta, un segno quasi indelebile che parla del suo autore ma al tempo stesso parla anche del suo spettatore. Le fotografie raccontano storie di vita e costruiscono ponti tra le persone.

Review overview