Wednesday, December 11, 2019
Home / Mostre  / Renzo Arbore: in mostra a Palazzo Reale le sue passioni e le sue ossessioni

Renzo Arbore: in mostra a Palazzo Reale le sue passioni e le sue ossessioni

A Palazzo Reale fino al primo maggio è possibile visitare “Neapolitan Memories and Songs by Renzo Arbore and his tv shows and absolute inutilities”, la mostra per festeggiare i 50 anni di carriera dello showman

Allestita nella Sala Dorica fino al primo maggio, la mostra spettacolo conduce per mano i visitatori alla scoperta di una collezione che racconta non solo le passioni di uno dei più amati protagonisti della TV italiana, ma ne mette a nudo il sentire più intimo, le ossessioni.

In mostra copertine di dischi, radio d’epoca, cravatte stravaganti, e i famosi oggetti in plastica, infiniti, incredibili, coloratissimi che tracciano un percorso che si snoda attraverso diverse aree tematiche: Musica, America, Collezionismo, Plastica, Cinema, Viaggi, Televisione, Città, Amici, Moda, Design, Radio, Lega del Filo d’Oro (l’Associazione di cui Arbore è testimonial da anni e a cui vengono devoluti i proventi della vendita delle sue bizzarre cravatte).

Per il visitatore si prospetta un’esperienza unica nel suo genere, quella di varcare una linea spazio temporale e trovarsi in una vera e propria Wunderkammer, un gabinetto delle meraviglie allestito di golosità barocche da un divertitissimo Renzo Arbore.

Jukebox e cravatte, vinili e oggetti in plastica, se da un lato strappano sorrisi a grandi e bambini, dall’altro definiscono l’urgenza tipica del collezionista, che è quella di sfidare la morte, attraversare la storia per ridare vita a delle passioni umane, annullare la percezione del passare del tempo, rinunciare a separarsi dal passato e dai ricordi, mettersi in salvo dalle passioni più umane.

Inserito da Giulietta Rovera nel suo libro Per hobby e per passione, Arbore tra le pagine del libro è in buona compagnia: da Peggy Guggenheim a Oliviero Toscani, passando per Umberto Eco, tutti coltivano quello che la stessa Rovera chiama ‘il proprio giardino interiore’.

Costantemente alla ricerca della bellezza, di un’idea precisissima e personale di bellezza, i collezionisti sono in fondo degli eterni insoddisfatti, in cerca di continuo appagamento, inseguono sempre di qualcos’altro per appassionarsi alla vita. Ma niente di grave: “Non si può non coltivare almeno un hobby –afferma il sociologo Domenico de Masi– e se ogni hobby cela una nevrosi, l’assenza di hobby comporterebbe nevrosi ben più gravi e inguaribili”.

Neapolitan Memories and Songs by Renzo Arbore and his tv shows and absolute inutilities

23 dicembre 2017 >  1 maggio 2018

Palazzo Reale, Sala Dorica

dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00

sabato dalle 9.00 alle 14.00

info: 848 800 288

+39 06 399 67 050 da cellulari e dall’estero

 

Link: www.mam-e.it/

sarah.galmuzzi@gmail.com

Storica dell’arte prestata al giornalismo scrivo since 1976. Riviste, quotidiani, blog, senza soluzione di continuità. Nel mezzo, una lunga esperienza al Pan|Palazzo Arti Napoli dove progetto mostre e curo eventi, una figlia, la messa a punto della ricetta dei biscotti più buoni del mondo. E poi viaggi, case, amici, feste, libri, mostre, fogli di giornale. Napoletana fuori ma islandese inside, vorrei trascorrere gli ultimi anni della mia vita come Bobby Fischer, ma senza scacchi. Facebook addicted, non posso vivere senza: non segnalatemi mai, please.

Review overview