Sunday, June 17, 2018
Home / Grafica 3D  / Edifice – Arte, 3D e Motion design in un corto sperimentale

Edifice – Arte, 3D e Motion design in un corto sperimentale

Ash Thorp ci mostra il suo ultimo lavoro creativo: Edifice. Scopriamo assieme l’arte ed il processo artistico dietro questo estetico ed etereo corto sperimentale sul senso del nostro vivere.

Nel mondo della Motion Graphic , il nome di Ash Thorp è una garanzia. Designers da varie parti del mondo ammirano la vasta quantità dei suoi lavori e di ispirazione che ne consegue osservandoli, dando nel contempo una occhiata alle nuove tendenze della grafica che i lavori di Ash portano con se.

Se pure il nome di Ash Thorp non vi suggerisce ancora nulla, non potrete non esservi già imbattuti in qualcuno dei suoi lavori.

Ash Thorp è un graphic designer, illustratore, artista e direttore creativo che spazia con leggerezza tra i numerosi media disponibili con le recenti innovazioni: dai creature films alle pubblicità, alle stampe, al branding.

Dotato di uno stile inconfondibile, Ash è riuscito a velocizzare la sua carriera e far parlare di se, grazie al lavoro sull’interfaccia grafica (UI) di Ender’s Game è Total Recall. Thorp ha inoltre contribuito alla direzione artistica ed ai Concepts per Spectre (uno dei recenti episodi nella saga di James Bond), Person of Interest, Prometheus, X-Men First Class, Amazing Spiderman 2, Call of Duty, e molti altri videogame e film hollywoodiani.

Ricordando i suoi inizi, Ash parla: “Sono cresciuto con un profondo amore per i cartoni del sabato mattina ed il mondo dei fumetti. Così da questa ammirazione credo sia stato un processo naturale, quello di iniziare la mia carriera artistica nel campo della motion graphic.”

Concept art di Ash Thorp per il film di Ghost in the Shell

Nel 2013, Thorp ha lanciato la sua agenzia di Creative Design chiamata ALT-Creative, svolgendo nel contempo il ruolo di presidente della stessa. Thorp ha inoltre fondato “The Colletive Podcast”, un punto i incontro per connettere e condividere le esperienze delle menti creative appartenenti a tutti i vari reami dei Media, includendo in questi i Visual Effects Artists, Designers, Illustratori e programmatori. Thorp ha elevato la sua carriera in poco tempo da designer a direttore creativo. Il primo suo debutto risale al 2014, con la creazione di un progetto personale, un tributo a Ghost in the Shell, intitolato Project 2501.

Progetto che, secondo quanto potete leggere in un articolo precedentemente scritto sull’arte di Ash Thorp nel recente film di Ghost in the Shell (http://www.ilasmagazine.com/2017/04/16/ghost-the-shell-lo-sviluppo-creativo/), gli ha permesso di iniziare col botto la sua carriera, venendo chiamato dai produttori dello stesso remake holliwoodiano, piacevolmente colpiti dal risultato finale del proprio progetto personale.

Parlando di ciò che crea, dice: “Amo l’arte in ogni sua forma e soprattutto esprimere le mie idee e il mio stile attraverso un design che riesca a trasmettere sensazioni ed emozioni. E’ una sfida continua, ma molto gratificante. “

Come parte del processo di produzione creativa della sua nuova compagnia, nasce “Edifice”.

Edifice - Il corto sperimentale di Ash Thorp

“Edifice” è un cortometraggio sperimentale a tratti astratto, a tratti ermetico, ispirato da temi fondamentali che animano costantemente la nostra vita: chi siamo, dove veniamo, e dove siamo diretti. Questa piccola “esperienza” cinematica ha lo scopo di stimolare i vostri sensi, provocando in voi la scintilla del ragionamento e del pensiero sulle tematiche esistenziali per eccellenza: il senso del nostro passaggio e della vita in questo mondo. Al fine di enfatizzare al meglio l’esperienza cinematografica, Ash suggerisce di osservare questo corto a schermo intero, senza la presenza di luci artificiali e con un suono il più possibile ampio.

Secondo lo stesso spirito natale che ha dato origine al collettivo di Ash, oggi possiamo mostrarvi un corposo dietro le quinte che mostrerà il processo creativo, le idee poste alla base e gli strumenti utilizzati nella creazione di Edifice.

Il motivo di questo making-of é presto detto: “Spesso mi vengono poste domande e chiesti dettagli, significati e filosofie poste dietro il mio lavoro. Ecco perché approfittando del lavoro svolto per “Edifice”, ho creato questo video. Dedicato agli amanti del filmmaking, desiderosi di capire il perchè dei miei lavori ed il processo posto alla loro base. Condivido qui le intenzioni che avevo per ogni singolo shot, i loro significati e la loro filosofia, in un profondo ed esaustivo dietro le quinte. Spero che possa colpirvi, miei compagni creativi, incoraggiandovi ad evolvere i vostri pensieri e scoprire le vostre personali voci distintive.”

Edifice - Making of commentato di Ash Thorp

Per la community di artisti e creativi d’altro canto non nega parole affettuose e incoraggianti: “Credo fermamente che il futuro appartenga a noi… I Creatori, le persone che sono dietro le quinte ad influenzare il cambiamento.”

Potete visionare tutti i lavori di Ash ad alta risoluzione, compresi numerosi ulteriori making-of, all’indirizzo della sua pagina web personale: http://ashthorp.com

Lasciatevi ispirare e contaminare da questo concentrato di artisticità!

pontolillo@ilas.com

Fu quando avevo 5 anni che scoccò la scintilla per la grafica 3D. L'uscita di Toy Story, film cult della Pixar, fu l'inizio del mio interesse per la nascente grafica in CGI. Dapprima nacque l'amore mai tramontato per il disegno, fu poi il tempo della grafica in 2D. Infine, diciottenne, approdai alla grafica tridimensionale, stregato dalle possibilità di poter raccontare e di ricreare qualsiasi cosa desiderassi. Dopo due anni ho iniziato a lavorare come 3D generalist, specializzandomi infine come Lighter TD, Concept artist e professionista Autodesk.

Review overview