Monday, August 19, 2019
Home / Focus  / Adobe presenta Illustrator 2018: novità e miglioramenti

Adobe presenta Illustrator 2018: novità e miglioramenti

Molte le novità della versione 2018 di Adobe Illustrator disponibile come aggiornamento dallo scorso 18 ottobre. Siamo sicuri che contribuiranno, ancora una volta, al miglioramento dei flussi di lavoro creativi e della produttività.

Image © Adobe

Nuovi strumenti Creativi e miglioramenti nella produttività

Come nelle migliori tradizioni di famiglia, anche quest’anno, il 18 ottobre 2017 è arrivato il nuovo aggiornamento di Adobe Creative Cloud.
Tante sono le novità, nuovi software, nuove funzionalità, numerosi miglioramenti. In tutto questo non potevano mancare le novità di Adobe Illustrator.

 

Volendo sintetizzare potremmo descrivere questo aggiornamento come un mix di nuovi strumenti creativi e di miglioramenti nella produttività.

Vediamo di seguito, una per una, tutte le novità più rilevanti.

Pannello Proprietà

Questo nuovo pannello ci permette di accedere facilmente a tutte le opzioni e gli attributi relativi all’oggetto selezionato o al flusso di lavoro che stiamo svolgendo. In questo modo si risolve il problema del “sovrappopolamento” di pannelli ed opzioni che spesso scoraggia gli utenti meno esperti che si avvicinano ad Illustrator per la prima volta.

Pannello Proprietà

Strumento Alterazione Marionetta

Questo nuovo strumento è sicuramente il più interessante ed a suo modo rivoluzionario. Introdotto in Photoshop ormai diversi anno fa, Alterazione marionetta funziona pressoché nello stesso modo, si inseriscono dei perni o “pins” sull’oggetto selezionato e poi si muovono generando così una deformazione molto fluida ed organica. È possibile inoltre ruotare i perni o rimuoverli.

Nuove opzioni per le tavole da disegno

Richieste a gran voce da tempo, con questo aggiornamento Adobe sembra aver accolto le richieste di miglioramento della gestione delle tavole da disegno. In particolare è ora possibile selezionare più tavole da disegno contemporaneamente. Per farlo possiamo tenere premuto il tasto “maiuscolo temporaneo” (shift), e selezionare le tavole una ad una oppure creare un rettangolo di selezione che le contenga. Se invece volessimo selezionarle tutte basterà premere i tasti Ctrl/Comando+A.

Un’altra importante novità è la possibilità di allineare e distribuire le tavole utilizzando le opzioni del pannello Allinea.

Tavole di disegno

Font variabili

Illustrator è ora in grado di supportare il formato di Font variabile, una variante del formato OpenType. Questo particolare formato ci permette di modificare in modo personalizzato e dinamico lo spessore, l’inclinazione, la larghezza dei caratteri. Ci sono alcune famiglie di font variabili che arrivano a corredo di questa nuova versione. Possiamo trovarli nel menu font cercando la parola “variabile” oppure individuando quelle che si distinguono, oltre che per il nome, anche per l’icona.

Font SVG OpenType

Dopo Photoshop, anche Illustrator ora supporta i font SVG.
Con questo particolare formato è possibile gestire font con glifi colorati, con sfumature, immagini ed addirittura illustrazioni complesse.

Interessante la possibilità di creare glifi composti dall’unione di altri glifi combinati secondo particolari regole e criteri.
Con il font EmojiOne installato con Illustrator, sarà possibile creare bandiere semplicemente combinando le iniziali dei vari paesi o modificare i glifi combinandoli insieme.

Applicare set stilistici al testo

I set stilistici fanno riferimento ai glifi contenuti nel font OpenType e divisi in base a particolari caratteristiche come ad esempio i caratteri di frazione o le cifre oldstyle.
Adesso possiamo applicare queste varianti selezionando il testo di destinazione e scegliendo i set direttamente dal pannello OpenType cliccando sull’icona Set Stilistici oppure dal menu del pannello.

Esportazione ottimizzata

Sempre nell’ambito dei miglioramenti relativi alla produttività, è adesso possibile selezionare più oggetti ed aggiungerli separatamente al pannello Esportazione risorse. Oltre a questo, possiamo creare delle sottocartelle per ogni formato scelto o per ogni ingrandimento.
In generale, si percepisce una maggior “brillantezza” delle prestazioni di esportazione che ora sono molto più rapide e precise.

Condivisione degli oggetti di testo nelle librerie Creative Cloud

È ora possibile salvare oggetti di testo e condividerli con altre applicazioni Adobe. Il testo condiviso mantiene gli stili di carattere e di paragrafo applicati oltre a tutti gli altri attributi.

Compatibilità hardware

Molte novità anche dal punto di vista della compatibilità con i nuovi dispositivi.
In particolare Illustrator CC 2018 ora supporta la Touch Bar, il display multi-touch disponibile sui nuovi MacBook Pro.

Non solo Apple, nuovo anche il supporto per Microsoft Dial, il device di controllo per i dispositivi Surface Studio.

Altri miglioramenti

Molti sono i miglioramenti e le correzioni di bug o problemi noti.
Tra questi, un elenco di quelli più interessanti:

 

• Ogni nuovo campione adesso è un campione colore globale per impostazione predefinita.

• È possibile utilizzare le formule (addizione, sottrazione, moltiplicazione e divisione) per calcolare rapidamente le dimensioni nella finestra di dialogo Nuovo documento.

• È possibile unire i punti finali di tracciati appartenenti a gruppi diversi (CTRL/CMD + J).

• Quando spostiamo la cartella con il documento e i file collegati, Illustrator individua e aggiorna automaticamente i file collegati utilizzando il percorso corrente del documento Illustrator.

a.spinazzola@new-media-design.it

Geometra mancato, mi occupo da sempre di design e comunicazione esplorandone tutti gli aspetti a me più congeniali. La curiosità e la passione mi hanno spinto a diventare un tecnico delle soluzioni e degli strumenti digitali, senza mai snaturare la mia identità di designer. Grafico illustratore, art-director, consulente Adobe, User Group Manager, Adobe® Certied Expert e Adobe® Certied Instructor, digital publishing Advisor, mi occupo di consulenza e formazione. Ho formato centinaia di persone ma ogni volta provo una grande soddisfazione nel divulgare le mie competenze a chiunque abbia voglia di ascoltarmi. La condivisione è come una porta, non bisogna mai temere di lasciarla aperta.

Review overview