Sunday, November 29, 2020
Home / Grafica 3D  / Spiderman Homecoming: il making-of degli impressionanti VFX!

Spiderman Homecoming: il making-of degli impressionanti VFX!

Il Cine-comic targato Marvel può contare su effetti speciali che hanno ottenuto molte esclamazioni di meraviglia dal pubblico. Guardiamo assime come sono stati creati assieme al VFX Supervisor!

Spiderman

Ognuno di noi da piccolo avrà avuto un supereroe preferito o almeno uno che gli risultasse essere più simpatico degli altri. C’è chi amava Batman per i soldi ed il carisma, chi Superman per gli illimitati poteri. Io invece ho sempre adorato, fra tutti, Spiderman.  L’unico supereroe con evidenti lati umani: dalle difficoltà nel gestire contemporaneamente vita quotidiana e vita supereroistica, alle perdite e ai conflitti interiori in cui spesso si andava a trovare. Probabilmente non sono l’unico a pensarla in questo modo, visto la popolarità globale che continua ad avere negli anni questo giovane arrampicamuri.

Ebbene nonostante la sua fama, gli esperimenti cinematografici che lo hanno visto come protagonista, non sempre hanno sortito gli effetti (e gli incassi) sperati, venendo eseguiti ben tre reboot della saga. Se da un lato questo aspetto è molte volte imputabile a motivi registici/di sceneggiatura, a volte un po’ carenti per il pubblico, nulla si può invece dire sugli effetti speciali, realizzati sempre con i più alti standard di qualità e la tecnologia più innovativa.

A pochi mesi dall’uscita nelle sale italiane dell’ultimo reboot della saga di Spiderman, la Sony Imageworks, seguendo il filone delle campagne pubblicitarie a base di speciali dietro le quinte, ci porta a scoprire come sono stati realizzati attraverso 3 interessantissimi making of, narrati dal supervisore agli effetti speciali Theo Bialek.

SPIDER-MAN: HOMECOMING - Animare Spider-Man

Con questi video abbiamo la possibilità di addentrarci nel pensiero nascosto dietro l’ideazione di alcune delle più interessanti scelte artistiche e tecniche di questa nuova produzione Hollywoodiana made in Marvel.
Ne sono un esempio le parole che Theo spende in merito allo sviluppo delle animazioni, con l’attenzione alle piccole sfumature che creano un movimento percepibile come verosimile, e le difficoltà di dover gestire in animazione tradizionale tutte quelle scene in cui, la pericolosità e le difficoltà tecniche delle acrobazie, impedivano l’uso del motion capture.

SPIDER-MAN: HOMECOMING: The Vulture

Per non parlare poi della creazione dell’estrema scena di azione nei cieli di New York a “cavallo” di un aereo cargo dotato di un innovativo sistema di mimetizzazione.

Una tecnologia così innovativa che…beh, non esiste!

E’ stato infatti chiesto in questa circostanza, ai maghi dei VFX della Sony, di provvedere a “ipotizzare” e realizzare virtualmente un sistema di mimetizzazione automatica che risultasse però verosimile.
Qui la fase di studio e ipotesi di come, sfruttando le tecnologie attuali, a base di pannelli led flessibili ed un sistema di realtà aumentata, potesse essere ricostruito un dispositivo di mimesi in tempo reale.

SPIDER-MAN: HOMECOMING - Battaglia Aerea

Lascio quindi parlare ora i VFX ed il supervisor della Sony, ricordandovi anche di guardare il canale youtube che fa da contenitore a tutti i prodigi digitali che questi ragazzi han prodotto fino ad oggi: https://www.youtube.com/channel/UC4kN5aBWOyQEoSOkXh5VKoA

pontolillo@ilas.com

Fu quando avevo 5 anni che scoccò la scintilla per la grafica 3D. L'uscita di Toy Story, film cult della Pixar, fu l'inizio del mio interesse per la nascente grafica in CGI. Dapprima nacque l'amore mai tramontato per il disegno, fu poi il tempo della grafica in 2D. Infine, diciottenne, approdai alla grafica tridimensionale, stregato dalle possibilità di poter raccontare e di ricreare qualsiasi cosa desiderassi. Dopo due anni ho iniziato a lavorare come 3D generalist, specializzandomi infine come Lighter TD, Concept artist e professionista Autodesk.

Review overview