Tuesday, October 20, 2020
Home / Fotografia  / ARTECINEMA: la rassegna di video d’arte contemporanea

ARTECINEMA: la rassegna di video d’arte contemporanea

Giovedì 19 ottobre 2017 al Teatro San Carlo si inaugura la 22ma edizione di Artecinema, Festival Internazionale di Film sull’Arte Contemporanea, che proseguirà presso il Teatro Augusteo di Napoli

© Judy Dater

Giovedì 19 ottobre 2017 al Teatro San Carlo si inaugura la ventiduesima edizione di Artecinema, Festival Internazionale di Film sull’Arte Contemporanea, che proseguirà nei giorni 20-21-22 ottobre presso il Teatro Augusteo di Napoli.

Attraverso la proiezione di 25 documentari sui maggiori artisti, architetti e fotografi della scena internazionale, sarà offerta al pubblico una preziosa occasione per comprendere la poetica degli artisti, per vederli al lavoro nei loro atelier e per mostrare l’evoluzione dei linguaggi dell’arte contemporanea.

Per questa 22ª edizione è previsto un focus dedicato alla figura femminile nel mondo dell’arte: a partire da artiste che hanno segnato la storia dell’arte del Novecento come Eva Hesse pioniera negli anni ‘60 nell’utilizzo di materiali come la plastica, il lattice e la vetroresina, fino alle protagoniste dello scenario artistico contemporaneo fra cui Jenny Holzer invitata dalla regista Claudia Müller a curare una mostra virtuale che presenta le opere di ventiquattro donne allo scopo di illustrare tutti i diversi ambiti e stili dell’arte al femminile nel corso della storia.

 

Vedremo ancora, nel film Objectif Femmes i lavori di artiste emblematiche nella storia della fotografia come Berenice Abbott, Margaret Bourke White, Helena Almeida, Julia Margaret Cameron, Imogen Cunningham, Nan Goldin, Dorothea Lange, Dora Maar, Vivian Maier, Sarah Moon, Cindy Sherman, Grete Stern, Francesca Woodman.

Per la sezione Fotografia è in programma il film Koudelka: Shooting Holy Land del regista Gilad Baram che ha seguito il fotografo ceco nelle diverse tappe del suo viaggio in Terra Santa, ripercorrendo luoghi enigmatici e spettacolari.

È inoltre in programma il film Bill Viola: The Road to St Paul’s (2016) in cui l’artista americano Bill Viola è seguito dal regista Gerald Fox per ben dodici anni durante la realizzazione di due importanti opere video, Mary e Martyrs, installate nella Cattedrale di St. Paul a Londra. Nel documentare l’approccio di Viola, Gerald Fox cattura l’essenza del processo creativo dell’artista e ne ricostruisce la carriera fin dai primi anni ’70.

E ancora: un film sulla recente mostra di Jan Fabre all’Hermitage di San Pietroburgo, che ha visto più di un milione di visitatori; il film Take me (I’m Yours) sulla omonima esposizione realizzata alla Monnaie de Paris nel 2015 dove le opere degli artisti Hans-Peter Feldmann, Yoko Ono, Felix Gonzales Torres, Carsten Höller, Christian Boltanski, Daniel Spoerri, Gilbert & George venivano offerte gratuitamente ai visitatori; il cortometraggio di Janice Zolf  Mu sulla Street Art a Montréal; un film sul rinomato collezionista svizzero Uli Sigg che ci mostra la sua collezione di arte contemporanea cinese; un film sull’ imponente mostra di Antony Gormley al Forte di Belvedere a Firenze. E ancora documentari su David Hockney, Francesco Arena, Paolo Canevari, Salvador Dalì, Petr Pavlensky. E un’animazione realizzata con la tecnica della claymation sul lavoro di Enzo Cucchi.

Tutti i film saranno proiettati in lingua originale con traduzione simultanea in cuffia.
L’ingresso alle proiezioni è gratuito.
Il programma completo della manifestazione sarà disponibile sul sito www.artecinema.com.

Due video di Fotografia

© Gilad Baram

KOUDELKA: SHOOTING HOLY LAND

Rep. Ceca, 2015, 72’, inglese, ebraico, sottotitoli in italiano

REGIA  Gilad Baram

 

Per cinque anni, nel corso di diverse visite fra il 2008 e il 2012, il giovane fotografo e regista israeliano Gilad Baram ha accompagnato il celebre fotografo dell’agenzia Magnum Josef Koudelka nel suo lungo viaggio in Terra Santa facendogli da interprete e fornendo la sua assistenza ogni giorno.

OBJECTIF FEMMES

Francia, 2015, 52’, inglese, francese, sottotitoli in francese

REGIA  Julie Martinovic’, Manuelle Blanc

 

Dalle pioniere alle figure contemporanee, attraverso inediti materiali d’archivio ed intense interviste, il film mette in luce il lavoro di molte donne fotografe che sono state ingiustamente trascurate dalla storia e dalla critica d’arte e sono rimaste sconosciute al vasto pubblico. Avvalendosi del contributo di esperti e storici, le registe si interrogano sull’esistenza di una “prospettiva femminile” nella storia della fotografia contemporanea.

POST TAGS:

info@federicacerami.it

Mi chiamo Federica Cerami, vivo a Napoli e mi occupo di fotografia e di arteterapia. Mi sono laureata in Architettura a Venezia con una tesi su “Il ruolo della fotografia nella lettura del territorio urbano”. Ho conseguito un diploma in Arteterapia scegliendo di specializzare i miei studi nella Fotografia Terapeutica. Insegno critica fotografica ad utenze diversificate, curo mostre di fotografia, organizzo eventi fotografici e conduco laboratori di arteterapia. Guardo alla fotografia cercando sempre di conoscere il“mondo”dell’autore; mi interessa l’aspetto comunicativo della fotografia, perché è l’elemento fondante del processo fotografico che va ben oltre le questioni tecniche. Mi piace pensare che la fotografia lasci una impronta, un segno quasi indelebile che parla del suo autore ma al tempo stesso parla anche del suo spettatore. Le fotografie raccontano storie di vita e costruiscono ponti tra le persone.

Review overview