Sunday, August 20, 2017
Home / Pubblicità  / Sporco è buono! Erba, terra e pozzanghere per tutti i bambini

Sporco è buono! Erba, terra e pozzanghere per tutti i bambini

Sporco è buono! I bambini stanno all’aria aperta meno dei detenuti rinchiusi nelle prigioni di massima sicurezza. Questo è il messaggio della nuova campagna pubblicitaria inglese per il detersivo Persil.

I bambini stanno meno tempo all’aria aperta dei detenuti rinchiusi nelle prigioni di massima sicurezza. Questo è quanto si dice nella campagna pubblicitaria inglese per il detersivo Omo Persil della Unilever.

In due minuti d’interviste alcuni detenuti spiegano quanto sia prezioso per tutti loro il tempo riservato, nelle due ore d’aria giornaliere, alla socializzazione e ai giochi in cortile.

Alla domanda di come si sarebbero sentiti se la loro aria fosse stata ridotta a un’ora di tempo al giorno, i detenuti hanno risposto che sarebbero aumentati la rabbia e il risentimento. A detta di uno degli intervistati sarebbe stata una tortura e un pericolo per tutti.

E li vediamo reagire con sgomento nell’apprendere i risultati raccolti in oltre 12.000 interviste in dieci diversi paesi a genitori di bambini in età compresa tra i cinque e i dodici anni: la maggior parte di loro passa ogni giorno meno di 30 minuti all’aperto. 

Questo film pubblicitario rientra nella strategia che Persil ha scelto per parlare al suo pubblico delle famiglie: sporco è buono, liberate i bambini.

Il messaggio è chiaro, lasciate vivere i vostri figli in piena libertà. Lasciateli sguazzare nelle pozzanghere e rotolarsi nell’erba, a riportare a nuovo le loro magliette basterà un lavaggio.

Bandita la tv, i videogiochi, gli smartphone e la rete.

Tutti fuori, tutti in cortile per qualche ora d’aria in più.

info@risuleo.com

Negli anni ’70 in preda agli ardori giovanili sono entrato nella catena di montaggio del fumetto softcore disegnando letti, prati e altri giacigli. Poi ho fatto l’art director e il direttore creativo in primarie agenzie di pubblicità (Leo Burnett, McCann-Erickson, FCB, J.Walter Thompson, TBWA, Young&Rubicam). Ho vinto qualche premio nei festival internazionali e come illustratore, il 1° Premio dell’Art Director’s Club International di New York. E ormai sono costretto a scrivere e disegnare ogni giorno per non perdere la linea.

Review overview
NO COMMENTS

POST A COMMENT