Thursday, January 23, 2020
Home / Grafica 3D  / Self Aware. Quando la matematica diventa bellezza artistica

Self Aware. Quando la matematica diventa bellezza artistica

La matematica grazie alla computer grafica diventa bella come non mai. I frattali prendono forma, dimensione ed estetica in un corto d'animazione astratta che diviene anche una metafora dell'io.

Self-Aware è un corto di rara eleganza, circa la nascita della coscienza.

Durante milioni di anni di evoluzione, i nostri cervelli si sono evoluti in modi sempre più complessi, creando diversi livelli o strati dell’Io. Tale viaggio introspettivo sull’origine della coscienza è stato reso graficamente in quest’opera attraverso un viaggio artistico ed onirico. Il suo ideatore e creatore, Julius Horsthuis, ci porta dentro un mondo virtuale che diviene esso stesso espressione artistica della coscienza, grazie ai meravigliosi giochi visivi dei frattali.

Ma cosa sono i frattali? Sono figure geometriche caratterizzate dal ripetersi fino all’infinito di uno stesso motivo su scala sempre più ridotta.

Il primo che formalizzò la proprietà di queste strane figure matematiche fu il matematico franco-americano, Benoit Mandelbrot.

Mandelbrot, scomparso appena nel 2010, intuì la natura frattale del mondo. Notò come ripetizioni frattali potessero scorgersi tanto nei mercati azionari, quanto nelle nuvole, fino ad arrivare alle tendenze comportamentali della popolazione; insomma dentro tutti i principi organizzativi di base di ogni sistema. 

Esempio di Mandelbulb - Creato da FireSnake666

Frattali e caos deterministici ci hanno sempre circondato, ma non sono mai stati identificati. Le prospettive di Mandelbrot hanno rivoluzionato migliaia di anni di pensiero scientifico.

Prima di lui, tali “disegni” erano semplicemente considerati oggetti eccezionali, “Mostri matematici” descritti da celebri esperti del campo come Canotr, Peano, Hilber, Sierpinski. Tuttavia fu soltanto con la nascita di “The fractal geometry of nature” che essi trovarono un posto in una teoria unificata, che ne indicava legami e somiglianze con forme tipiche e comuni esistenti in natura, come alberi, foglie, erosioni costiere, etc…

Il creatore di questo affascinante corto invece è Julius Horsthuis, artista di VFX specializzato nella creazione di frattali.

Per molti dei suoi lavori, il software che utilizza è Mandelbulb 3D, un applicativo gratuito specializzato nella virtualizzazione in tre dimensioni di immagini frattali, sviluppato a partire dalle ricerche sul “MandelBulb“, ricostruzione virtuale dei risultati delle ricerche di Mandelbrot stesso.

Self-Aware - By Julius Horsthiuis

MB3D ha sviluppato nel tempo una lunga lista di utenti in tutto il mondo, grazie anche alla sua relativa facilità d’uso rispetto ad altri applicativi 3D, con esempi dei suoi risultati già da tempo visibili sia su Facebook che su DeviantArt.

All’interno del suo sito, Julius Horsthuis ha messo a disposizione in una sezione apposita, una breve serie di tutorial, che trattano anche MandelBulb 3D,  per permettere anche a voi di iniziare a creare le vostre prime astratte composizioni matematiche.

Il sito è raggiungibile al seguente indirizzo: http://www.julius-horsthuis.com/

Buoni frattali a tutti!

pontolillo@ilas.com

Fu quando avevo 5 anni che scoccò la scintilla per la grafica 3D. L'uscita di Toy Story, film cult della Pixar, fu l'inizio del mio interesse per la nascente grafica in CGI. Dapprima nacque l'amore mai tramontato per il disegno, fu poi il tempo della grafica in 2D. Infine, diciottenne, approdai alla grafica tridimensionale, stregato dalle possibilità di poter raccontare e di ricreare qualsiasi cosa desiderassi. Dopo due anni ho iniziato a lavorare come 3D generalist, specializzandomi infine come Lighter TD, Concept artist e professionista Autodesk.

Review overview