Tuesday, January 21, 2020
Home / Uncategorized  / Fiat Ducato: elogio della pigrizia.

Fiat Ducato: elogio della pigrizia.

La nuova campagna di Leo Burnett Germany per Fiat Ducato è un elogio ai pigri, a quel tipo particolare di pigri che non stanno in panciolle, ma lavorano cercando di ottimizzare tempo ed energie.

fiat ducato

La nuova campagna di Leo Burnett Germany per Fiat Ducato è un elogio ai pigri, a quel tipo particolare di pigri che non stanno in panciolle, ma lavorano cercando di ottimizzare tempo ed energie.

Io sono una donna pigra. Ma non di quelle che restano sul divano. No, io sono una pigra frenetica: siccome so che quando atterro sul divano è finita (per rialzarmi ci vorranno ore), cerco di fare quante più cose possibile prima di quel momento. E cerco di evitare tutte quelle inutili.

Così mi ritrovo spesso a cercare di ottimizzare gli sforzi: studio i processi ed elimino i passaggi superflui, quando va bene, quando invece esagero, sembro uno sherpa che scala la catena andina. Pur di non fare due viaggi sono disposta a sobbarcarmi chili e chili di spesa, pacchi e pacchi, scatole e scatole sfiorando e spesso oltrepassando il mio limite.

Dopo questa premessa capirete facilmente perché mi sia piaciuta questa campagna di Leo Burnett, Germany per Fiat Ducato.
Cos’ha di vincente questa campagna? Promette di far risparmiare la risorsa più importa di chi lavora: il tempo.
Tempo ed energie sono le risorse fondamentali di chi lavora in proprio, quelle più difficili da organizzare e gestire.
Il visual è divertente e intelligente ed è la dimostrazione che non c’è bisogno di fare i pagliacci in pubblicità: basta tenere a mente quale messaggio dobbiamo comunicare e trovare il modo migliore per farlo.
Più è chiara l’idea più diventa semplice comunicarla.

Advertising Agency: Leo Burnett, Germany
Creative Directors: Daniela Ewald, Joerg Hoffmann
Art Directors: Hugo Moura, Till Rothweiler
Copywriter: Andreas Daum
Photographer: Miro Minarovich

fiat ducato
fiat ducato

POST TAGS:

darialr@gmail.com

Copy dal 2002, content editor dal 2004, curiosa dal 1978. Una donna che ama la sintesi.

Review overview